Search Icon
NetJets
May 2018

LA BELLEZZA DEL MONDO DI LINDA PINTO

ABBIAMO INTERVISTATO LINDA PINTO, CLIENTE NETJETS NONCHÉ FAMOSA INTERIOR DESIGNER PARIGINA, ABBIAMO PARLATO DELLA SUA CELEBRE FAMIGLIA E DEL PERCHÉ ESSERE CLIENTE NETJETS CONTINUI AD ESSERE UNA DELLE SUE SCELTE MIGLIORI.
Mentre la designer parigina si appresta a rivelare uno dei più importanti progetti della città della luce – la ristrutturazione totale dell’Hôtel Lambert - si incontra con Alexander Lobrano per parlare di ispirazioni, del ruolo fondamentale dei colori e del suo più grande lusso : NetJets.

È una mattina grigia e piovigginosa, e ci troviamo in un elegante salotto con un bellissimo tappeto intrecciato di rafia, maschere africane e vasi di orchidee bianche: sono gli uffici di Linda Pinto nel cuore di Parigi. La direttrice e proprietaria di una delle più famose società di Interior Design del mondo ci ha appena raccontato del suo incarico di ristrutturazione dell’Hôtel Lambert, un elegante palazzo del XVII secolo progettato dall’architetto Louis Le Vau e costruito fra il 1640 e il 1644 sull’Île Saint Louis nel 4° arrondissement di Parigi.

Assegnata al Cabinet Alberto Pinto all’inizio del decennio, questa commessa rappresenta uno dei progetti di Interior Design più prestigiosi degli ultimi anni in Francia. E la comunità mondiale di arte e design sta col fiato sospeso in attesa che il progetto sia ufficialmente presentato questa estate.

"È stato un progetto estremamente stimolante e gratificante, e siamo molto orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto", afferma Linda Pinto, una donna straordinaria che porta un caschetto di morbidi capelli argento e un sorriso caloroso e sorpreso. Fa una breve pausa, poi si cala nel ruolo di premurosa padrona di casa offrendo del caffè. "Allora, dove abiti a Parigi?" chiede al suo ospite, me, davanti agli occhi costernati del suo assistente.
"Faccio un bagno di umiltà", dice la Pinto, "perché fa parte della storia di Parigi, della storia della Francia. È un grande onore aver fatto questo lavoro. "
Linda Pinto, Cabinet Alberto Pinto
La conversazione torna poi al suo progetto principale, l'Hôtel Lambert. È uno dei tanti su cui sta attualmente lavorando, parte di un portafoglio che comprende residenze private, interni di yacht, aerei e hotel. Ma tra i tanti successi della sua onorata carriera, la rinascita dell'Hôtel Lambert potrebbe essere il progetto per il quale Linda sarà ricordata di più. Questo perché ci sono pochi edifici a Parigi ad avere il prestigio di questo elegante palazzo in pietra calcarea, un luogo che risiede ancora nel cuore del beau monde internazionale come dimora delle spettacolari feste di Alexis von Rosenberg, il barone de Redé, che ha avuto un appartamento qui dal 1949 al 2004, e Marie-Hélène de Rothschild, dopo che lei e suo marito ne hanno acquisito la proprietà nel 1975. Più tardi, nel settembre 2007, lo sceicco Abdullah bin Khalifa al-Thani, fratello dell'allora emirato del Qatar, acquista l'Hôtel Lambert dai Rothschild per la presunta somma di 60 milioni di euro.

Nel 2010, il figlio di Sheikh Abdullah, Sheikh Hamad bin Abdullah al-Thani incarica Alberto Pinto, noto per i suoi sfarzosi interni e fondatore dell'omonimo studio di design, di occuparsi del rinnovo del palazzo. Alberto muore nel 2012, e nel luglio 2013 un incendio causa gravi danni all'edificio. Ora, con il sostegno di Linda Pinto, che aveva già lavorato con suo fratello per 30 anni e che ha preso le redini della loro attività dopo la sua morte, il magnifico edificio è stato ristrutturato e rinnovato. "Faccio un bagno di umiltà", dice la Pinto, "perché fa parte della storia di Parigi, della storia della Francia. È un grande onore aver fatto questo lavoro. "
Ma che cosa hanno fatto esattamente all'Hôtel Lambert la Pinto e il suo team di nove interior designer e sette project manager (nell’azienda lavorano un totale di 80 persone)? "Il palazzo è un monumento nazionale francese di interesse storico, per questo abbiamo dovuto rispettare la natura dell’edificio, rispondendo allo stesso tempo alle esigenze del nuovo proprietario”. “Si tratta di creare bellezza e darle vita, magari inventando forme d’arredo non convenzionali e piuttosto inaspettate".

Questa affermazione è altrettanto valida per esprimere la sensibilità con cui la Pinto ha curato un altro progetto recentemente acclamato: la ristrutturazione del Lanesborough Hotel di Londra. "Abbiamo rispettato il DNA visivo delle grandi case di campagna inglesi, ma reinterpretato i classici stili decorativi, inclusi arredi e forme, per renderli più puliti. Abbiamo usato anche il colore per creare modernità", racconta la Pinto, che ammette come tonalità e pigmenti siano la sua vera passione. "Per me, il colore e la luce sono elementi fondamentali di ogni ambiente che progetto, che si tratti di una villa o di un jet", afferma ancora Pinto, che ha iniziato a lavorare nello studio del fratello a Parigi da giovane, dopo aver lavorato nelle gallerie d'arte. Alberto aveva studiato all'École du Louvre di Parigi, per trasferirsi in seguito a New York e aprire un'agenzia fotografica specializzata in architettura e arredo di interni.

In seguito inizia a lavorare regolarmente per la rivista americana House & Garden, che, insieme ad altre pubblicazioni Condé Nast, gli permettono di conoscere e lavorare con alcuni dei più grandi designer di interni del XX secolo, tra cui Luis Barragán in Messico e David Hicks in Inghilterra. Pinto torna a Parigi nel 1968 e avvia il proprio studio di interior design, il Cabinet Alberto Pinto, che riceve ben presto commesse da parte delle famiglie reali dell'Arabia Saudita e del Qatar.

La visione del mondo di Linda Pinto rappresenta il piacere di una vita da viaggiatrice ostinata ed entusiasta per scopi sia personali che professionali – un piacere andato aumentando da quando è proprietaria NetJets, come mi spiega: "Volare con NetJets mi permette di lavorare in completa tranquillità, perché rende il tempo di viaggio tanto produttivo quanto piacevole. Tutto è estremamente efficiente e veloce. Gli aerei sono curati in maniera impeccabile e la mia privacy è assoluta. Il personale è estremamente accogliente e affascinante e il livello del servizio è eccezionale. NetJets è il mio più grande lusso, ed è probabilmente anche quello più intelligente”.

La sua casa però si trova ancora dove risiede il suo cuore, e oggi vive nel sontuoso appartamento del defunto fratello sul Quai d'Orsay a Saint-Germain-des -Prés a Parigi, ma ha fatto proprie quelle stanze spesso fotografate nel corso degli anni. "La mia vita è diversa da quella di Alberto" spiega. "Sai, quando i miei nipoti vengono a trovarmi, il mio atteggiamento è sempre… beh, se qualcosa si rompe, non è la fine del mondo. Ciò di cui abbiamo bisogno oggi nel mondo sono arredi eleganti ma caldi, confortevoli e accoglienti" mi dice - e quel quartetto di aggettivi descrive alla perfezione Linda Pinto come donna e come stile.
 
Quote Open
"NetJets è il mio più grande lusso… mi permette di lavorare in completa tranquillità”
Linda Pinto, Cabinet Alberto PintoQuote Closed

Scoprite tutte le Possibilità

Siamo certi di avere la soluzione più adatta alle vostre esigenze di viaggio. Diventate Clienti NetJets oggi stesso!
Richiedi maggiori informazioniChevron Right Icon
Phone IconContattaciChevron Right Icon
Unselected
Unselected
Dati personali saranno processati, archiviati e utilizzati in accordo con le nostre politiche sul trattamento della privacy. Inviando la vostra richiesta, accconsentite nel processo appena descritto.
+44 (0)207 361 9610

Chiamate oggi per una consulenza personalizzata con uno dei nostri esperti in aviazione privata.

Per tutte le richieste relative alle opportunità di lavoro con NetJets, contattare il seguente indirizzo email