Search Icon
NetJets
May 2018

ABBIAMO INTERVISTATO LA LEGGENDA DEL TENNIS, ROGER FEDERER.

PROPRIETARIO NETJETS DAL 2004, ROGER CI PARLA DELLA SUA ESPERIENZA CON NETJETS, DEGLI SVILUPPI DELLA SUA CARRIERA, E DEL SUO CELEBRE SABR, “L’ATTACCO FURTIVO DI ROGER”.
Raccontaci la tua esperienza con NetJets, sei Proprietario da lungo tempo… 
Sono Cliente NetJets dal 2004, ho seguito il consiglio di alcuni colleghi tennisti di aderire al programma e diventare proprietario NetJets. È una delle decisioni migliori che abbia mai preso! Sicuramente è in parte il segreto della mia longevità: con NetJets viaggiare diventa molto più semplice. Posso risparmiare energie preziose e fondamentali per me durante la stagione sportiva, negli incontri, e sarà sempre più importante negli anni a venire.  Non ho mai avuto problemi o preoccupazioni nei miei viaggi. È stata un’ottima decisione entrare a far parte della famiglia NetJets, che da tanti anni con il suo servizio efficiente e impeccabile fa indubbiamente parte della mia formula vincente nei tornei di tennis. 

Perché NetJets?  
NetJets offre il massimo in termini di servizio, affidabilità e sicurezza. Se ripenso a uno dei momenti più importanti della mia carriera, i Giochi Olimpici di Pechino nel 2008, posso dire che è stato un grande vantaggio essere Proprietario NetJets. Ho dovuto viaggiare da Cincinnati a Pechino e poi tornare subito a New York, dovevo cercare di risparmiare energie, e tempo… e NetJets mi ha aiutato tantissimo in questo. Sono arrivato a Pechino, ho vinto l’oro olimpico, sono tornato a New York,ho vinto  gli US Open  ed è stata la mia prima vittoria di quell’anno. È stato un successo importante di cui anche NetJets ha fatto parte. Grazie all’affidabilità e al servizio impeccabile di NetJets, volare diventa un piacere. 

Quali sono per te i maggiori vantaggi di volare con NetJets? 
Per me il vantaggio maggiore è la semplicità nell’organizzare il viaggio e prenotare il jet: è facilissimo. Si parte da piccoli aeroporti, si è da soli, nella cabina ci sono solo i familiari, gli amici, o l’allenatore quindi è anche possibile fare riunioni o altro a seconda delle proprie esigenze, tutto nel massimo della privacy. Inoltre, è possibile arrivare a destinazione in maniera efficace e veloce, risparmiando energie per me preziosissime sul campo da tennis.

Un’altra caratteristica che apprezzo è la flessibilità. Dal momento che non so mai se e quando vincerò o perderò durante un torneo, i miei programmi possono cambiare molto velocemente. Una volta finito l’incontro mi basta chiamare NetJets e chiedere se è possibile volare il giorno stesso o il giorno dopo. Disponendo di una flotta enorme, NetJets è in grado di offrire la massima flessibilità.
Quote OpenNetjets fa sicuramente parte della mia formula vincente nei tornei di tennis.Quote Closed
Roger Federer
Quanto conta per te la sicurezza?  
NetJets si impegna tantissimo per garantire la nostra sicurezza. Soprattutto quando si ha una famiglia, è fondamentale sentirsi al sicuro a bordo di un aereo. Io mi sento sempre sicurissimo, perché NetJets prende molte precauzioni al riguardo. Prima di ogni volo l’equipaggio controlla la rotta e ci informa se non è possibile volare in determinate zone per scarsa visibilità o se la pista è troppo corta. Siamo sempre tenuti al corrente di tutto. So che la sicurezza è una priorità per NetJets, e lo apprezzo molto.   

Parlaci del tuo celebre SABR “l’Attacco furtivo di Roger”. Che cos’è, e come lo usi? 
Cerco sempre di trovare nuovi modi per divertirmi in campo e naturalmente divertire anche gli spettatori.  Ma un colpo oltre a essere spettacolare deve essere anche vincente. Fondamentalmente si tratta di ricevere il servizio dell’avversario in posizione molto avanzata. La prima volta l’ho fatto durante gli allenamenti, un po’ per scherzo. Poi il mio allenatore, che mi ha sempre invitato a non essere timido in campo e anticipare la ribattuta, mi ha detto: “perché non provi a farlo durante un incontro?” e io ho risposto: “A fare così?” e a quel punto ho esagerato e ho praticamente schiacciato la palla sul servizio del mio avversario. Poi ho iniziato a farlo non solo durante l’allenamento ma anche negli incontri, e tutti esclamavano: “Accidenti, cos’ha fatto?”. Abbiamo chiamato questo colpo “Sneak Attack by Roger”, abbreviato SABR. L’ho usato durante la finale degli US Open e praticamente in tutti i paesi in cui ho giocato. Ormai il pubblico si aspetta di vederlo. È un colpo difficile e non troppo rispettoso nei confronti dell’avversario ma allo stesso tempo è divertentissimo! Quando sbagli è terribile, ma se riesce è fantastico. È un colpo azzardato ma mi diverte, e sembra piacere parecchio anche al pubblico.

Chi sarebbe il tuo partner ideale per giocare in doppio?
Probabilmente John McEnroe o Stefan Edberg: fortissimi vicino alla rete, grandi campioni, due esempi di tenacia, e grandi giocatori anche nel doppio. Sono stati entrambi numeri uno mondiali mentre io non ho mai vinto nel doppio quindi potrei imparare molto da loro.

Scoprite tutte le Possibilità

Siamo certi di avere la soluzione più adatta alle vostre esigenze di viaggio. Diventate Clienti NetJets oggi stesso!
Richiedi maggiori informazioniChevron Right Icon
Phone IconContattaciChevron Right Icon
Unselected
Unselected
Dati personali saranno processati, archiviati e utilizzati in accordo con le nostre politiche sul trattamento della privacy. Inviando la vostra richiesta, accconsentite nel processo appena descritto.
+44 (0)207 361 9610

Chiamate oggi per una consulenza personalizzata con uno dei nostri esperti in aviazione privata.

Per tutte le richieste relative alle opportunità di lavoro con NetJets, contattare il seguente indirizzo email